Che cos'è l'imprinting?

Si sente spesso parlare dell’imprinting che dovrebbe dare la madre ai cuccioli, e diverse persone quando vengono a prenotare il loro nuovo compagno di vita ci chiedono di consegnarglielo prima del compimento dei 60 giorni. La nostra risposta è un netto : "No!"

Cercheremo di spiegarne il perchè....

 

Innanzitutto "Imprinting" significa "formare nel giovane l’impronta della specie". Il cucciolo impara a riconoscere caratteristiche e comportamento dei propri simili e a relazionarsi con loro.  Nella fase dell’imprinting, il cucciolo può trasferire questa capacità a altre specie, nel nostro caso, all’ uomo.

Importanti studi hanno dimostrato come esistano, anche nel cane, particolari periodi di sviluppo nei quali i cuccioli sono altamente sensibili agli stimoli ambientali e particolarmente esposti a danni permanenti di tipo psicologico.

Lo sviluppo precoce del cane può essere suddiviso in 4 periodi:

-Periodo prenatale

- Periodo neonatale

-Periodo di transizione                                                           -Periodo di socializzazione                                                   -Periodo giovanile

Vediamoli nel dettaglio...

PERIODO PRENATALE

E’ la fase di sviluppo nel grembo materno. A lungo non considerato importante nella determinazione dei futuri comportamenti a causa dell’incompleto sistema nervoso del feto, grazie a recenti studi si è invece dimostrata la capacità transplacentare della madre di influenzare alcune sequenze comportamentali del feto.
Femmine gravide soggette ad intensi stati di stress tendono a rendere i cuccioli maggiormente reattivi allo stress nella loro vita futura così come femmine particolarmente emotive tendono a partorire cuccioli predisposti all’emotività.

Per questo comunemente si dice che la madre trasmette " il suo carattere ai cuccioli...".

PERIODO NEO-NATALE (0 - 14 gg circa)

Dalla nascita fino a circa la 2^ settimana, i cuccioli sono sensibili agli stimoli tattili, gustativi e in minima parte odorosi, ma dipendono completamente dalla mamma. Benché il sistema neurosensoriale è ancora incompleto, la capacità di apprendimento tramite le stimolazioni tattili può avere effetti a lungo termine nel comportamento futuro: cuccioli esposti a brevi periodi di manipolazioni dalla nascita fino alla 5^ settimana tenderanno ad essere più confidenti, esplorativi e sociali.

PERIODO DI TRANSIZIONE (14 - 21 gg circa)

E’ una breve fase in cui il cucciolo compie passi da gigante, iniziando con l’apertura degli occhi (13 gg circa) e si conclude con l’apertura del canale uditivo (18-20 gg circa).
L’attaccamento alla madre è alla sua massima espressione: grazie ai sensi ormai sviluppati, il cucciolo ha più elementi per riconoscere la mamma, il suo odore, la consistenza tattile, i suoni che emette…
La mamma diventa un punto di riferimento di importanza vitale e qualsiasi tentativo di allontanare i cuccioli da lei provoca in essi uno stato di agitazione e nervosismo che potrebbe influenzare lo sviluppo comportamentale futuro.

L’attaccamento è dunque diventato reciproco: quello della mamma verso i cuccioli è iniziato durante il parto e quello dei cuccioli verso la madre in questo periodo.
L’attaccamento reciproco è una condizione essenziale perché possa instaurarsi nel cucciolo il processo di apprendimento chiamato IMPRINTING, mediante il quale il cucciolo impara a riconoscere la madre o il surrogato di essa e impara a riconoscere la propria specie.

PERIODO DI SOCIALIZZAZIONE ( dalla 4^- 12^ settimana circa)

In questa fase sensibile prendono forma la socializzazione e l’adattamento. La socializzazione è l’interagire con i propri simili e altre specie, oltre all’ambiente. L’ adattamento è l’abituarsi a conoscere il mondo circostante inanimato (macchine, caos…).

Inizia in questo lasso di tempo:

- dalla 4^ alla 6^ settimana: INTERAZIONE TRA SIMILI

dalla 4^ alla 12^ settimana: INTERAZIONE CON ESSERI UMANI

 - dalla 4^ alla 16^ settimana: INTERAZIONE CON DIVERSE SPECIE ANIMALI

dalla 6^ alla 18^ settimana: INTERAZIONE CON EVENTI E SITUAZIONI 

 

I cuccioli imparano a distinguere i vari stimoli, a selezionarli e dividerli in stimoli piacevoli, spiacevoli o neutri, e a rispondere ad essi in modo adeguato alla situazione. Gli stimoli dunque, attraverso i sensi, sono elaborati dal cervello del cane e tradotti in comportamenti.

 

L’imprinting dunque si sviluppa a partire dalla 4^ settimana di vita. Condizione indispensabile perché l’imprinting possa avvenire è l’attaccamento alla mamma (durante la 3^ settimana, periodo di transizione). Se per qualche ragione non c’è attaccamento fra mamma e cuccioli, non può avvenire l’imprinting.
Tutto ciò che il cane apprende per mezzo dell’imprinting viene assorbito in modo indelebile dal suo cervello e rimane per tutta la vita.  
Il periodo migliore e ideale per stabilire una profonda relazione con l’uomo è circa fra la 6^ e 8^ settimana:
 i cuccioli andrebbero introdotti al tipo di ambiente in cui dovranno vivere da adulti a partire dall’8^ settimana.

Recenti studi evidenziano per contro come la separazione con l’ambiente materno alla 6^ settimana o, peggio prima, possa aumentare l’instabilità e il non corretto sviluppo psicofisico dei cuccioli!!!

PERIODO GIOVANILE (16^ settimana - sviluppo sessuale)

Shining star (Massimo do sol d'arena X Minnie di casa Biagini)
Shining star (Massimo do sol d'arena X Minnie di casa Biagini)

L’imprinting è ormai terminato, ma il cane continua il proprio sviluppo psico-fisico e tutti gli apprendimenti entrano nel suo bagaglio culturale.
Lo scopo del cucciolone, in questa fase, è capire qual è la propria posizione gerarchica all’interno del nuovo branco, utIlizzando posture di dominanza e/o sottomissione.  

La definizione del ruolo gerarchico è indispensabile ai fini di un buon sviluppo comportamentale e di un buon equilibrio psichico.

Per tale scopo i proprietari dovranno interagire nella comunicazione con il cane per raggiungere lo stato di superiori nella gerarchia del branco, creando una corretta leadership.


Contatore visite gratuito