Il Labrador e i bambini...

Il Labrador può essere un favoloso baby-sitter, attento e coscienzioso con i "cuccioli" della sua famiglia e non solo... (questo fa parte della sua natura).

Un bambino e un cane molto affiatati divideranno tutti i momenti più belli e potrà capitare che il bambino dimentichi le norme d'igiene. Non è il caso di preoccuparsi!!! Le malattie che il cane può trasmettere all'uomo sono pochissime e un animale regolarmente vaccinato, ben tenuto e in buona salute non rappresenta mai un pericolo!!

Attenzione però SOLO alla coppia cucciolone-bambino piccolissimo: il cucciolone non ha idea della propria forza e può far cadere il bambino o fargli male alla mano tentando di "riportarlo".

Il cane adulto, al contrario, è sensibilissimo con i cuccioli a due zampe e ci si può fidare completamente di lui.

Poichè il Labrador è troppo buono è bene sorvegliare soprattutto i bambini per evitare che lo danneggino.

Per esempio, la classica "cavalcata del cane" è un sistema sicuro per rovinargli  la colonna vertebrale e deve essere assolutamente proibita!!!

Per i genitori che hanno paura dei cani...

- Cercare di spiegare innanzitutto a se stessi, e poi al bambino, che la paura dei cani può avere una motivazione personale (come uno shock infantile). Il 90/ dei cani è innocuo e per i Labrador questa percentuale si avvicina al 100/.

- Non gridare e non fare movimenti bruschi se il bambino, spontaneamente, va verso un cane sconosciuto!!

- Non dire mai al bambino frasi come "non toccarlo, ti morde! E' pieno di pulci!", che spingerebbero il bambino ad temere, senza fondato motivo, il cane!! Quanto al pericolo di morsicature, con il Labrador è praticamente inesistente!!! 

- Insegnare al bambino a non correre e a non strillare MAI di fronte ad un cane!!! 

Per i genitori di bambini che già temono i cani...

- Non costringere mai il bambino ad avvicinare un cane, ma limitarsi a dare l'esempio, accarezzando cani e giocando con loro, senza forzare il piccolo.

- Per i primi approcci con un cane non scegliere mai un cucciolo o un cucciolone,  che non sanno limitarsi nelle loro effusioni: un cucciolo giocando può mordicchiare scarpe o calzoni, un cucciolone piò gettare a terra il bambino per fargli le feste. In questi casi, anzicchè rassicurarsi, il bambino si spaventerà, perchè non può capire le intenzioni amichevoli del cane: invece di risolvere il problema lo peggioreremo. Molto meglio scegliere un adulto tranquillo, che si lasci accarezzare o condurre al guinsaglio. 

Contatore visite gratuito