Al bar o in ufficio con cani e gatti!!!

Il provvedimento più rilevante riguarda le norme sull’accesso degli animali di compagnia nelle strutture pubbliche: «Sarà vietato vietare», ha sintetizzato Brambilla, commentando la nuova legge regionale.

In pratica, i titolari di pubblici esercizi e i responsabili degli uffici che volessero impedire l’ingresso negli spazi di pertinenza agli amici a quattro zampe, dovranno inoltrare opportuna comunicazione al sindaco, motivando la richiesta. Discorso analogo per parchi e giardini pubblici, dove i cani potranno regolarmente accedere, a patto che siano condotti al guinzaglio dal padrone.

«È una legge di civiltà, che dimostra come la politica possa occuparsi anche di cose realmente aderenti alla vita quotidiana dei cittadini – ha detto l’ex animatrice dei Circoli della Libertà, fondatrice della Federazione italiana associazione animali e ambiente –. Spero che altre Regioni adottino queste norme, che facendo premio, obbligano i Comuni all’osservanza».

 

Contatore visite gratuito